Energia fotovoltaica

Il mercato del fotovoltaico in Italia e nel mondo

Energia fotovoltaicaIn questo post parleremo del fotovoltaico, che sembra nutrire di ottima salute, perlomeno lontano dai patrii confini.

Ci sono proiezioni che parlano della Cina come primo mercato mondiale del fotovoltaico per capacità installata (si stima qualcosa come 8,6 GW) e di una crescita tendenziale della tecnologia un po’ ovunque, tranne che nel Belpaese.

A seguire, e secondo i dati elaborati dall’Osservatorio per le energie rinnovabili della Fondazione Silvio Tronchetti Provera e Regione Lombardia, troviamo il Giappone, con 6,3 GW installati e gli Usa, con 4,2 GW.

L’intera capacità installata a livello globale dovrebbe essere di circa 33,7 GW (+10%).

E l’Italia? Nel L’Italia 201e ha installato solo 1,26 GW di capacità installata. Ma ciò che più conta è che, rispetto al 2012, il volume d’affari generato in Italia dal settore fotovoltaico si è più che dimezzato,e le stime per quest’anno non fanno presagire niente di buono.

In percentuale crescono in maniera più decisa anche i paesi dell’Est Europa, che già nel 2012, sulla scia dei meccanismi di incentivazione governativi, avevano fatto registrare delle ottime performance. Già, la politica. Non è che il freno italiano è dovuto anche alla scarsa attenzione della politica per alcune problematiche?

“I dati dell’Osservatorio dimostrano che l’Europa e con essa l’Italia stanno perdendo competitività. La perdita di mercato del fotovoltaico italiano – ha affermato Marco Tronchetti Provera, presidente della Fondazione Silvio Tronchetti Provera – impone al Paese di rispondere tempestivamente attraverso investimenti in nuove tecnologie per trovare soluzioni sempre più efficienti e competitive e capaci di ridurre i costi”.

Eppure, siamo o no il paese del sole di una celebre canzone? La soluzione ideale, in un simile paese, dovrebbe essere l’implementazione di un sistema solare termico, un impianto di facile creazione, in grado di garantire il massimo comfort sanitario e riduca notevolmente la bolletta del gas.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>