Archivio della categoria: Condizionatori

condizionatori-daikin-eco-inverter

Condizionatore Daikin Eco Plus Inverter

condizionatori-daikin-eco-inverterClima Store è da anni impegnata ad offrire al cliente impianti di condizionamento tecnologicamente all’avanguardia, versatili sia nell’installazione che nel controllo e per questo motivo, nella sua gamma di prodotti, non poteva mancare Eco Plus Inverter della casa Daikin.

Più che un semplice condizionatore, dalle linee pulite e dalle dimensioni ridotte, offre altissime performance avendo come obiettivo il risparmio economico e il rispetto dell’ambiente.

Eco Plus DC Inverter presenta efficienze in riscaldamento e raffreddamento in classe A con pressione sonora minima. Il comfort viene garantito dal filtro in grado di trattenere pollini e polveri e attraverso la funzione timer,  consente l’attivazione del sistema in base alle proprie esigenze, il tutto coadiuvato dalla tecnologia inverter.

Questo elegante gioiello della Daikin presenta un rivestimento protettivo “ Gold Hydrophilic” attraverso il quale lo scambiatore dell’unità esterna è al riparo da fenomeni corrosivi dovuti ad aggressive condizioni atmosferiche che generalmente causano il rapido deterioramento.

Qualità primaria di Eco Plus inverter è la riduzione di circa il 30 % dei consumi che normalmente hanno i tradizionali condizionatori e per questo motivo rappresenta la scelta giusta e mirata che si adatta perfettamente ad ogni abitazione.

Per qualsiasi informazione, Clima Store è sempre pronta a venire incontro ad ogni vostra richiesta accompagnandovi nella giusta scelta del condizionatore che più si avvicini alle vostre necessità.

Ad ogni modo, e per fugare ogni dubbio, c’è la scheda tecnica.

patentino-condizionatori

Ecco in arrivo il “patentino” per i condizionatori

patentino-condizionatoriQuesta volta l’Italia è stata messa sulla retta via sotto la spinta dell’Unione Europea attraverso un attestato energetico obbligatorio che impone una certificazione per i condizionatori d’aria e l’abilitazione del tecnico installatore che dovrà entrare in possesso di un “patentino”.

Naturalmente ogni patentino degno di nota comporta obblighi e costi non indifferenti, basti pensare che il corso per l’abilitazione a tecnico installatore più il patentino si aggira intorno ai mille euro, diversamente invece è per le certificazioni dell’ impresa, il cui costo è intorno ai 2500 euro. Facendo un breve calcolo si può subito intuire come una piccola impresa formata dal titolare e un paio di dipendenti potrà arrivare a spendere tra i 13 e i 15 mila euro. Quindi è immediato pensare che i soggetti più esposti sono le aziende con un aggravio di costi non indifferenti e si spera che non vadano ad aggravare in un futuro vicino i consumatori. Continua a leggere

daikin-emura-grigio

La nuova linea Emura Daikin

daikin-emura-grigioAll’interno delle imprese commercializzate da Clima Store un posto di rilievo lo occupa sicuramente Daikin, impresa all’avanguardia nel segmento dei condizionatori e dei climatizzatori. Nell’ottica e con l’obiettivo di fornire alla clientela un servizio funzionale, rapido e a tutto tondo, Clima Store sceglie, con questo post di mettere a conoscenza la sua clientela del nuovo gioiellino in casa Daikin.
Stiamo parlando della nuova gamma Emura di Daikin. Una nuova linea che mira a diventare un cult e un’icona della climatizzazione residenziale.

La nuova linea, come quelle precedenti del resto, rappresenta il punto d’arrivo di un attento lavoro e di studio preliminare e di progettazione, che si risolve coniugando sapientemente, come Daikin sa fare, tecnologia, funzionalità ed eleganza. I prodotti della nuova linea, più che prodotti per la termotecnica sembrano essere oggetti di design e complementi d’arredo propri dell’abitazione anche in virtù dei vari colori disponibili, che spaziano dall’argento antracite al tradizionale bianco opaco.

Il climatizzatore Daikin Emura è molto silenzioso, ha prestazioni in classe A+++, ed è corredato da nuovi dispositivi smart. Trattasi altresì di prodotti pensati per essere economici nei consumi, gestibili, oltre che con il telecomando, anche via wi-fi, attraverso il proprio smartphone e con l’app dedicata, disponibile per iOS e Android.  Continua a leggere

olimpia-clima-store

Olimpia Splendid e il condizionatore portatile

olimpia-clima-storeAltro post prospettico, perché noi di Clima Store amiamo ragionare non solo sul presente, ma anche sul futuro, come si ben evince dai due post precedenti.

Se nei già citati post si parlava del futuro, adesso parleremo del presente prossimo e di una novità collegata ad una delle imprese commercializzate da Clima Store, vale a dire Olimpia Splendid.

Olimpia Splendid, da anni azienda leader in Italia nel settore, ha deciso di presentare Dolceclima® Silversilent e Dolceclima® Cube, che sono gli “ultimi nati” nella gamma di condizionatori portatili ad alte prestazioni Dolceclima®.

E Clima Store, da sempre ha deciso di commercializzare e vendere i prodotti Olimpia Splendid, ben consapevole che l’azienda ha in somma considerazione la piena e completa soddisfazione tecnica, e non solo, della clientela.

E appena possibile, Clima Store comincerà a vendere i condizionatori portatili, che sanno unire a un design raffinato e minimal a un tempo, anche una potenza ragguardevole, il tutto con una certa silenziosità e con un occhio ai consumi energetici, dal momento che gli stessi poi andranno ad incidere nelle tasche di chi ha scelto tali condizionatori portatili.  Continua a leggere

Cold-Pot

Il Cold Pot. Sarà il condizionatore del futuro?

Cold-Pot

Post fuori tema, ma non troppo dal momento che sempre di condizionatori si tratta. In realtà, in questo post andremo a parlare di un condizionatore non ancora in commercio, dal momento che, allo stato attuale, trattasi del parto del designer svizzero Thibault Faverie.

Il condizionatore si chiama Cold Pot ed è di terracotta.
Nei paesi caldi, si era soliti servire bevande fredde in contenitori di terracotta.

Il sistema concepito dall’elvetico sfrutta le naturali capacità del materiale e quelle dell’acqua. Il condizionatore d’aria naturale è stato concepito per utilizzare la terracotta e l’evaporazione per raffreddare le temperature in modo energeticamente efficiente, ovvero senza grosse richieste di energia.
Il design, è molto semplice, minimal; sembra a tutti gli effetti un semplice vaso di terracotta e materialmente lo è anche.

E’ altresì in grado di abbassare gradualmente la temperatura dell’aria attraverso il processo di evaporazione.

Come? La superficie porosa agisce nello scambio di calore, assorbe l’acqua dall’interno e la invia alla superficie esterna attraverso un sistema rotante.

A contatto con l’aria, l’acqua evapora. Il passaggio dallo stato liquido a gassoso provoca il raffreddamento dell’oggetto e di conseguenza il tubo interno di alluminio, dove circola l’aria che viene poi spinta all’esterno.

Tutto semplice no?

La manutenzione è ridotta al minimo. Continua a leggere

risparmiare-condizioantori

Come risparmiare sulla bolletta dell’energia. Alcuni semplici consigli sui comportamenti da tenere

Con l’arrivo della bella stagione non di spegneranno i condizionatori. Anzi. la tecnologia che ci ha riscaldato d’inverno ci offrirà refrigerio durante l’estate.
Ma come risparmiare qualche euro senza rinunciare al comfort?
Diamo qualche semplice consiglio.
risparmiare-condizioantoriTanto per iniziare, la classe non è acqua come si suol dire.
La Classe energetica è importante.

Scegliere un condizionatore di classe A o superiore e con tecnologia inverter (che elimina l’attacca/stacca del motore) consentendo un risparmio di energia elettrica del 30%. Se spendete 1000 euro di energia, con un apparecchio del genere la spesa sarà 700. Va detto che simili dispositivi costano un po’ di più, ma con il tempo il maggior investimento dovrebbe essere ammortizzato in tempi tutt’altro che biblici.

Attenzione anche alla potenza necessaria da impiegare.

Detto ciò, passiamo a qualche consiglio sui comportamenti da tenere per evitare “sprechi”. Continua a leggere

condiz

Come scegliere il condizionatore adatto? Alcuni semplici consigli

condizLa bella stagione sembra lontana, ma non lo è affatto, ed allora sarebbe opportune cominciare ad attrezzarsi.

Alcune persone vorrebbero comprare un condizionatore.

Altre vorrebbero sostituire quello in uso con qualche modello più nuovo e performante.

Come possiamo aiutarli?
Diamo, agli uni e agli altri, qualche consiglio.

Pronti? Bene, cominciamo.

Ci sono essenzialmente due tipologie di condizionatori: quello fisso a parete (o split ), e quello portatile.

Il tipo di condizionatore fisso è generalmente diviso in due unità, quella esterna contiene il compressore, mentre quella interna il condensatore e l’evaporatore.

Il tipo portatile può essere spostato e poggia su ruote. Compressore, condensatore e evaporatore sono tutti molto vicini e questi modelli devono necessariamente essere posizionati nei pressi di una porta o una finestra, la quale dovrà necessariamente essere tenuta socchiusa per permettere al condizionatore, per via di tubo, di espellere l’aria calda.

Tocca a voi scegliere quale si aggrada di più alle vostre esigenze.  Continua a leggere

clima-store-ora-legale-condizionatori

Il caldo di avvicina. Alcuni consigli per comprare o cambiare condizionatore

clima-store-ora-legale-condizionatoriE anche quest’anno, grazie all’intuizione di Benjamin Franklin (Sì, proprio il Padre Fondatore nonché inventore del parafulmine della foto), siamo passati all’ora legale, per risparmiare energia. Bene. Il cambio di orario coincide spesso con l’arrivo di temperature più alte; ed è quindi il momento di comprare un condizionatore, oppure di cambiare quello già in possesso. Ma come scegliere il condizionatore giusto?
I parametri sono diversi.
Vediamone alcuni.

La classe energetica del condizionatore è importante per il risparmio, ma l’indicazione della stessa è obbligatoria dal 2004. Occhio quindi alla classe energetica.

Le certificazioni. Più certificazioni ha il dispositivo, e più lo stesso è efficiente e performante, anche da un punto di vista di risparmio energetico. Continua a leggere

condizionatore-fuzzy

I condizionatori e climatizzatori fuzzy di Mitsubishi

condizionatore-fuzzyOggi ci addentriamo in un argomento un po’ più tecnico, andremo brevemente a vedere la “programmazione” che sta dietro a un condizionatore o a un climatizzatore.

E andremo a vedere le due principali scuole di pensiero, quella occidentale e quella orientale.

La logica occidentale è la logica Aristotelica del è/non è, in altre parole la logica “occidentale” è di tipo duale: sì-no; vero-falso; acceso-spento; e così via.

Che significa avere un dispositivo che funziona a regime, oppure non funziona una volta raggiunto l’obiettivo di aver riscaldato e refrigerato alla giusta temperatura.
E’ un approccio semplice, funzionale anche, ma che ha come contraltare lo scoglio di avere dei punti di soglia verticali, e di rincorrere continuamente le due fasi: acceso-spento.

La logica orientale, usata, e con successo a quanto pare anche da colossi come Hitachi e Mitsubishi, è universalmente conosciuta come Logica Fuzzy, nel senso di sfumata. Questo tipo di programmazione, che ha come tecnologo l’iraniano lofti Zadeh (professore di Teoria dei sistemi in California) e come teorico “religioso” il Buddha, prevede una soglia più sfumata, più dolce, con il dispositivo che non si spegne di colpo, ma gradualmente, e parimenti gradualmente si accende.

Non c’è l’effetto soglia verticale, ma un gradino più smussato, più sfumato, più fuzzy. Le multinazionali orientali usano la logica Fuzzy non solo per pilotare condizionatori e climatizzatori, ma tutta una serie di dispositivi elettronici, quali possono essere anche macchine fotografiche, dispositivi per la misurazione, le applicazioni fuzzy sono innumerevoli, e chissà quante volte usiamo una tecnologia fuzzy senza rendercene conto.

E voi, quale tipo di programmazione preferite? Quella booleana e occidentale oppure quella fuzzy e orientale.

clima-store-ricarica-gas-refrigerante

E’ tempo di controllare il gas refrigerante nel condizionatore

clima-store-ricarica-gas-refrigeranteL’estate sta arrivando, per la verità deve ancora entrare ben bene prima la primavera, e con la bella stagione comincia l’uso più intensivo di climatizzatori e condizionatori.
Sarebbe pertanto cosa buona cominciare la manutenzione del condizionatore, con particolare riguardo al gas refrigerante e, nel caso, provvedere ad una ricarica del gas stesso.

Quando effettuare una ricarica di gas refrigerante?

Quando il gas non è più presente o non è più presente nella quantità atta a garantire il corretto funzionamento e le prestazioni riportate sul libretto delle istruzioni dalla casa costruttrice del condizionatore.
Anche una piccola perdita di gas refrigerante, a lungo andare, va ad influire notevolmente sulle prestazioni e sull’efficacia del condizionatore. Spesso le cause sono da addebitarsi a guarnizioni difettose o rovinate. Una sola piccola perdita basta ed avanza per provocare la completa assenza del gas refrigerante, con successiva presenza di sola aria compressa e acqua nel circuito. Una situazione che, a lungo andare, potrebbe anche usurare il compressore e altri componenti del circuito frigorifero.

Chi può effettuare la ricarica di gas refrigerante?
Non è una operazione fai da te, rivolgetevi a tecnici di provata e comprovata esperienza e… occhio, perché non è affatto sufficiente rimettere gas dentro il circuito frigorifero, perchè lo stesso, se c’è perdita, svanirebbe subito nel giro di pochi giorni.

La ricarica del gas refrigerante nei condizionatori deve, ad oggi, essere gestita da tecnici dotati di Patentino Frigoristi. Clima Store, nell’ottica e con il precipuo obiettivo di fornire un servizio a tutto tondo, offre la sua esperienza e professionalità anche per la ricarica del gas refrigerante nei condizionatori.
Attenzione: una volta terminata la ricarica occorre controllarne la resa facendola girare per qualche minuto, in modo da controllare la pressione.

Tutto chiaro?

Fatela semplice.
Chiamate Clima Store