clima-store-ora-legale-condizionatori

Il caldo di avvicina. Alcuni consigli per comprare o cambiare condizionatore

clima-store-ora-legale-condizionatoriE anche quest’anno, grazie all’intuizione di Benjamin Franklin (Sì, proprio il Padre Fondatore nonché inventore del parafulmine della foto), siamo passati all’ora legale, per risparmiare energia. Bene. Il cambio di orario coincide spesso con l’arrivo di temperature più alte; ed è quindi il momento di comprare un condizionatore, oppure di cambiare quello già in possesso. Ma come scegliere il condizionatore giusto?
I parametri sono diversi.
Vediamone alcuni.

La classe energetica del condizionatore è importante per il risparmio, ma l’indicazione della stessa è obbligatoria dal 2004. Occhio quindi alla classe energetica.

Le certificazioni. Più certificazioni ha il dispositivo, e più lo stesso è efficiente e performante, anche da un punto di vista di risparmio energetico.

Il Raffreddamento. In questo caso, più alti sono i valori e più l’impianto è potente.

Il Consumo energetico. E’ facilmente intuibile che la capacità di raffreddamento è correlata ai consumi. Più raffreddi, più consumi.
A valle di questa equazione, è necessario scegliere prodotti con classe alta di consumo energetico.
Ecco la relativa scala: AA (ottimo), A (buono), B (più di medio), C (medio), D (mediocre), E (basso), F (molto basso), G (pessimo).

Le classi più alte (AA-A-B) solitamente hanno la tecnologia inverter, mentre spesso i condizionatori con tecnologia on-off non vanno al di sopra della classe C. A tal proposito occorre fare la distinzione tra queste due famiglie, i condizionatori d’aria on-off e quelli ad inverter. La tecnologia dei primi è molto semplice ed è meno costosa, ma ha un consumo elevato, perché il compressore, appena viene acceso l’apparecchio, va subito alla massima potenza e vi resta per poi fermarsi quando è stata raggiunta la temperatura impostata. Al contrario, i condizionatori ad inverter sono dotati di una tecnologia definita «modulante» che utilizza solo la potenza necessaria per raggiungere il valore di temperatura impostato.

La Rumorosità. Anche questa caratteristica andrebbe investigata con un certo scrupolo.

I Fluidi refrigeranti. Occhio anche ai fluidi refrigeranti, bisogna prestare attenzione a non comprare apparecchi che dopo pochi anni possono essere fuori legge. Per questo motivo bisogna controllare che contengano solo fluidi denominati R134, R407C e R410A.

Queste, in generale, sono le cose da guardare con grande attenzione quando si va ad acquistare o a cambiare un condizionatore.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>